cosa vedere a gubbio

Cosa vedere a Gubbio

Cosa vedere a Gubbio? Viene definita La “città grigia” per la presenza dei suoi blocchi di calcare, che rappresentano e realizzano il suo fantastico borgo medievale. La città di Gubbio è una delle città più belle d’Italia ed è famosa per la sua storia, oltre che per la presenza di una struttura architettonica culturale e paesaggistica, davvero bellissima. Nel periodo delle signorie, la città di Gubbio era feudo dei Montefeltro e dei Della Rovere, ed ha conservato tutti gli aspetti medievali della sua storia che è possibile rivivere percorrendo le sue strade. Proprio le strade, sono una delle cose più particolari di questa città, che infatti viene costruita su 5 strade parallele tutte realizzate su dei livelli differenti che vengono collegati tra loro attraverso delle scale e dei piccoli vicoli, che vedono questa città in una sorta di labirinto in cui ci si perde tra bellezza e cultura.

Cosa vedere a Gubbio

Per chi volesse ammirare la città di Gubbio, vale la pena partire da Piazza Grande. Si tratta di un complesso che include, oltre a Piazza Grande, anche il Palazzo Pretorio e il Palazzo dei Consoli che sono i centri pulsanti della città che favoriscono un panorama davvero senza fiato da godere in ogni suo angolo. La struttura risalente al 1300 circa, permette di raggiungere attraverso questa piazza sospesa, ogni angolo della cittadina in modo tale da poterla vivere senza perdersi neanche una sua piccola parte. Un altro monumento civile, di particolare importanza, a Gubbio è il Palazzo Ducale che viene spesso anche definito Corte Nuova. Il Palazzo Ducale è stato realizzato su due corpi ed è particolare per la sua armonia, oltre che per la presenza di legno intagliato e intarsiato che ne contraddistinguono lo stile, così come era stato voluto e pensato dal duca Federico di Montefeltro.

Si tratta di disegni e ritagli particolari che erano stati realizzati uguali anche nel Palazzo Ducale di Urbino. Cosa vedere a Gubbio? Puoi ammirare anche la fontana dei matti e il Palazzo del Bargello. Il primo è un palazzo gotico del 1300 che ha conservato tutta la sua bellezza, mentre invece la fontana ha raccolto il nome “città dei matti di Gubbio” proprio in onore del suo spirito spiritoso e fuori delle righe.

Per quanto riguarda invece, la architettura religiosa Gubbio si contraddistingue con la presenza del Duomo che è molto scenografico e particolare, oltre che antico perché risalente all’anno 1000 circa. Tra le opere d’arte più importanti, presenti all’interno c’è la pieta di Dono Doni, oltre alla cappella del Santissimo Sacramento e alla presenza del sarcofago tardo antico dove si trovano le reliquie di San Giacomo e Mariano. Il Duomo infatti, è dedicato proprio a questi due santi. A Gubbio è inoltre presente la chiesa di San Francesco dei muratori e poi, anche la Basilica di Sant’Ubaldo di Curia che è ben poco ma che è possibile raggiungere, attraverso la funivia che dal centro di Gubbio conduce direttamente verso il monte Ingino, che offre una particolare vista dell’intera città. Questo borgo medioevale si contraddistingue per la sua arte culinaria e per la presenza di salumi e di carne davvero ottimi, se non per la presenza di tartufo bianco e nero molto diffuso in quella zona. Spero che avrai capito cosa vedere a Gubbio e che passerai una bella vacanza.